Perché il prezzo di PC e notebook è aumentato in periodo di COVID?

DAD e Smart working hanno aumentato la domanda ma anche i costi di trasporto sono aumentati per rispettare i protocolli e i lockdown.

2020 e 2021 sono anni di grandi cambiamenti nella vita di tutti noi. 

Ci siamo dovuti dotare di dispositivi per lavorare da casa e per far studiare a distanza i nostri figli. Sono stati anni in cui uno dei problemi principali è stata la connessione WiFi!

Il passaggio al lavoro da casa e alla didattica a distanza durante la pandemia ha portato una forte crescita della domanda di computer portatili e non, in tutto il mondo.

Dopo anni di saturazione del mercato, la richiesta di Computer e notebook ha ora incrementi a due cifre e questo andamento si stima continuerà anche per il prossimo anno.

Per soddisfare la crescente domanda di PC, i produttori hanno ampliato i loro fornitori di componentistica e accelerato il ritmo di lavoro presentando anche modelli potenziati per il prossimo anno. Ma tutto questo non è stato sufficiente perché sono comunque in ritardo di mesi sull’evasione degli ordini ancora in sospeso.

 

La crisi mondiale dei microchip, cos’è e perché mina la ripresa economica post Covid. 

Decine di fabbriche anche in Italia si stanno fermando per la carenza di componenti elettronici: manca la materia prima e più precisamente i microchip. 

La produzione mondiale di microchip ha registrato ordini record nel primo trimestre e non riesce a stare al passo con la richiesta anche per la carenza delle materie prime che hanno gravi problemi di trasporto a causa del lockdown.

Lockdown e fermi doganali impediscono alle merci di circolare. Le fabbriche stesse di semiconduttori sono rimaste chiuse per mesi, hanno fermato la produzione delle loro merci e causato, loro malgrado, ulteriori ritardi e disagi. Anche ora che il ritmo produttivo sembra essersi leggermente ripreso, continuiamo ad assistere ad una penuria nelle materie prime e semilavorati e ad un costante aumento dei costi di spedizione che sono addirittura praticamente quadruplicati, raggiungendo cifre da record.

 

Ci sono poi altre cause che hanno portato all’insorgenza dell’attuale crisi dei semiconduttori:

  • è aumentata la richiesta di dispositivi elettronici di intrattenimento (consolle, schede video, processori ad oggi quasi introvabili sul mercato);
  • è aumentata la richiesta di componentistica dalla elevata capacità computazionale per le attività di mining di criptovalute, anche se in minore quantità rispetto ai fattori sinora esposti;
  • viene data priorità da parte dell’industria dei chip verso settori a maggior valore aggiunto come quello dell’elettronica di consumo, ma anche maggiormente redditizi;
  • non vengono tenute scorte sufficienti nella filiera di produzione, in particolare nel settore automotive, che lavora su richiesta, senza fare scorte. Inoltre, la maggior parte delle scorte è stata destinata a prodotti dal maggior profitto, come le auto elettriche o le auto di fascia alta;
  • la produzione dei semiconduttori è particolarmente complessa e i tempi di consegna possono arrivare anche a 26 settimane;
  • la produzione non è diversificata nel mondo ma è situata prevalentemente in Cina (TSMC) e Corea del Sud (Samsung);
  • ci sono stati inoltre problemi di natura logistica: gli spedizionieri fanno partire i mercantili quando hanno la certezza di avere il carico pieno, soprattutto ora che sono aumentati i costi dei noli marittimi. 


Concludendo, la pandemia da Covid-19 ha inciso fortemente anche sul mercato di PC, notebook e, in generale, dispositivi informatici e ci fa trovare prodotti a prezzi più elevati rispetto a prima. Questo fenomeno non ci deve portare a ridurre i nostri standard qualitativi ma ad investire in modo strategico sfruttando le iniziative a livello governativo come il credito d’imposta e gli altri contributi messi a disposizione.

Condividi l'articolo!

Data:

Categorie:

Continua la lettura

Rimani aggiornato sulle news e gli eventi

Aggiorniamo il nostro blog con importanti notizie per commercialisti e liberi professionisti

Vuoi ricevere anche le novità per i commercialisti?*

Presa visione dell'Informativa sul trattamento dei dati personali

PUNTO INFORMATICO SRL con sede in via Trieste, 89, 31020 a Villorba (TV) in qualità di titolare del trattamento dei dati personali (di seguito “Titolare”), rilascia la presente informativa all’Interessato nel rispetto della disciplina europea e italiana in materia di protezione dei dati personali.

La presente informativa integra la policy di navigazione del nostro sito, allo scopo di illustrare all’Utente come la Società tratterà nello specifico i dati inseriti nel presente form di contatto: si invita pertanto a prendere visione della nostra privacy policy https://www.pitv.it/privacy-policy

Finalità e base giuridica del trattamento

Se si iscriverà al presente servizio, PUNTO INFORMATICO SRL tratterà i dati personali raccolti per inviare via e-mail la newsletter contenente informazioni sui propri prodotti o servizi, nonché promozioni o inviti ad eventi ai quali parteciperà. La base giuridica consiste nella necessità per il perseguimento della suddetta finalità.

Periodo di conservazione dei dati

Il Titolare tratterà i dati sino alla cessazione del servizio o all’eventuale richiesta di disiscrizione, se precedente. In ogni caso, per ragioni tecnico/organizzative il trattamento durerà per 30 giorni dai termini sopra indicati.

Natura del conferimento dei dati e conseguenze in caso di rifiuto

Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto di comunicarli comporta l’impossibilità di iscriversi al presente servizio.

Ambito di comunicazione dei dati e categorie di destinatari

Il Titolare non diffonderà i dati, che saranno comunicati esclusivamente a figure interne autorizzate al trattamento in ragione delle rispettive mansioni, nonché a professionisti, società o altri terzi che svolgono attività in outsourcing e che sono quindi nominati responsabili del trattamento con apposito contratto o altro atto giuridico.

Trasferimento dati verso un Paese terzo e/o un’organizzazione internazionale

I dati personali non saranno oggetto di trasferimento né verso Paesi terzi non europei né verso organizzazioni internazionali.

Diritti degli interessati

L’Interessato ha il diritto di effettuare la disiscrizione dal presente servizio in qualsiasi momento e potrà altresì chiedere al Titolare di accedere ai propri dati personali e di rettificarli se inesatti, di cancellarli o limitarne il trattamento se ne ricorrono i presupposti, nonché di ottenerne la portabilità.

Per esercitare i propri diritti, l’Interessato può utilizzare il modulo disponibile qui e inoltrarlo al Titolare al seguente recapito: privacy@pitv.it. L’Interessato ha anche il diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo competente in materia, Garante per la protezione dei dati personali (www.garanteprivacy.it).

Ultimo aggiornamento: Novembre 2022.

Chiedo di essere iscritto al servizio di Newsletter di PUNTO INFORMATICO SRL contenente informazioni sui propri prodotti o servizi, nonché promozioni o inviti ad eventi ai quali parteciperà

Venerdì 20 ottobre 2023 - evento gratuito

Come scegliere il miglior ERP per la tua azienda

Come scegliere il miglior ERP per la tua azienda. Te lo spieghiamo noi il 20 Ottobre

Martedì 26 settembre 2023 - evento gratuito

Gestire i rifiuti in azienda è una sfida? Vieni a scoprire com'è semplice con Rifiuti Smart