Informatica, strumenti e metodi per far crescere il tuo Business

 

          

Aree di eBridge

Soluzioni integrate

Modulario e Antiriciclaggio

Software destinati alle gestioni parallele e complementari alle applicazioni ed attività tipiche degli studi professionali e/o delle imprese.

Nell’area Soluzioni integrate sono riunite procedure e servizi utilizzabili anche via internet, predisposti per assolvere a particolari obblighi o adempimenti ed orientati all’organizzazione delle attività parallele e complementari alle tipiche applicazioni contabili ed amministrative di un’azienda o dello studio professionale.

Caratteristiche

Il quadro normativo d’insieme riguardante il contrasto ai reati di riciclaggio e quindi alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi (denaro, beni o utilità) da attività illecite, si articola in numerosi riferimenti a direttive del parlamento europeo, decreti legge, decreti legislativi, decreti ministeriali e provvedimenti. Gli aspetti operativi connessi agli obblighi, alle sanzioni ed ai destinatari sono stati però regolati da specifici decreti del Ministero dell’Economia. Il Decreto del Ministero Economia e Finanze 3/2/2006 n.141 dispone gli obblighi per i professionisti (avvocati, notai, dottori commercialisti, ragionieri e periti commerciali, consulenti del lavoro, revisori contabili iscritti all’Albo professionale, società di revisione); Il Decreto del Ministero Economia e Finanze 3/2/2006 n.142 riguarda gli intermediari finanziari (banche, poste italiane, imprese di assicurazione, SIM, SGR, SICAV, IMEL etc.); Il Decreto del Ministero Economia e Finanze 3/2/2006 n.143 concerne gli operatori non finanziari (recupero crediti per conto terzi, agenzia di affari in mediazione immobiliare, esercizio di case d’asta o gallerie d’arte, gestione case da gioco, mediazione creditizia, agenzia in attività finanziaria, custodia e trasporto di denaro contante e di titoli e di valori, commercio di cose antiche e di oro per finalità industriali o di investimento, fabbricazione, mediazione e commercio di oggetti preziosi, anche in qualità di imprese artigiane, comprese l’esportazione e l’importazione etc.). I decreti citati indicano contenuti e modalità di esecuzione degli obblighi di identificazione e conservazione delle informazioni e le modalità di identifi¬cazione in caso di instaurazione di rapporti o di effettuazione di operazioni a distanza, avendo riguardo alle peculiarità operative dei soggetti obbligati ed all’esigenza di contenere gli oneri gravanti sugli stessi. Inoltre forniscono l’indicazione delle norme per l’individuazione delle “operazioni sospette” da parte dei soggetti incaricati, nell’intento di garantire omogeneità di comportamenti. 

 

Funzionalità

Il software è stato realizzato con l’obiettivo di adempiere alla normativa in una logica di semplicità ed intuitività operativa, oltre che integrazione con la base dati anagrafica dei moduli della collana. L’utente viene guidato con ampi riferimenti alle norme ed a tutte le indicazioni/specifiche degli enti interessati (UIC e Ministero dell’Economia e Finanze). Il software contempla le seguenti principali funzionalità:

  • Identificazione ed annotazione dei dati dei soggetti operanti direttamente o in nome e per conto di terzi che si avvalgono della prestazione professionale quando, tale prestazione, comporti o possa comportare movimentazione , “anche frazionata”, di mezzi di pagamento superiori a € 12.500 - di valore non determinato o non determinabile.
  • Registrazione e conservazione delle informazioni in un Archivio Unico Informatico per la durata di almeno dieci anni dalla conclusione della prestazione professionale, volta ad assicurare trasparenza.
  • Rilevazione e segnalazione di operazioni sospette:
      - compilazione della modulistica necessaria per la segnalazione al Ministero     dell’Economia e delle Finanze delle violazioni all’art. 1, Legge n. 197/91, in materia di     trasferimenti di denaro contante e tramite titoli al portatore, rilevate nell’esercizio     della propria attività professionale;
      - compilazione della modulistica per le comunicazioni delle operazioni “sospette di     riciclaggio” all’Ufficio Italiano Cambi (UIC), ovvero operazioni che inducano a ritenere     che il denaro, i beni o le utilità oggetto delle stesse possano provenire dai delitti di     riciclaggio o reimpiego;
      - rispondenza agli obblighi imposti dalla normativa sulla Privacy;
      - tabelle precaricate contenenti le codifiche UIC.

 

I moduli Integrativi

Cosa cerchi?

A chi ci rivolgiamo

Vuoi conoscerci meglio? O chiederci informazioni su un prodotto?


Punto Informatico Srl - Via Trieste 89, 31020 Villorba TV

Telefono: +39 0422 303171 - e-mail: info@pitv.it

P.IVA 03204990265 - Privacy Policy